L’eCommerce tra Marketing Automation e Human Automation

 

L’automazione dei processi ha raggiunto da tempo anche il settore del marketing e gli imprenditori sono sempre più coscienti delle opportunità generate dall’utilizzo di software pensati appositamente per le attività di comunicazione online.

 

Un errore da evitare assolutamente è credere che si possa delegare totalmente a una mente artificiale la gestione di campagne promozionali.

 

Le macchine devono essere guidate da specialisti se si vuole ottenere un buon numero di vendite sul web e una costante crescita del business.

 

È necessario ragionare sull’efficacia della Marketing Automation per l’eCommerce e sul ruolo di ciò che io chiamo Human Automation.

 

Marketing Automation ed esperienza dell’utente sull’eCommerce

 

Non bisogna pensare che una piattaforma di Marketing Automation sia paragonabile a una mitragliatrice capace di sparare messaggi promozionali su un vasto pubblico, ma deve essere vista come uno strumento di precisione in grado di migliorare l’esperienza dell’utente che cerca un prodotto.

 

Prestare attenzione al comfort di una persona che entra in contatto con uno shop online è fondamentale e non è solo una sensazione dettata dall’esperienza.

 

Una ricerca pubblicata dell’Harvard Business Review, citata in un articolo pubblicato sul blog di Inside Comunicazione, dimostra che “le vendite aumentano fino al 140% se i clienti sono soddisfatti dell’esperienza che hanno vissuto sull’eCommerce”.

 

Che rapporto c’è tra la Customer Experience e la Marketing Automation?

 

Molto semplice: l’automazione dei processi viene usata per mostrare contenuti mirati a utenti che manifestano esigenze specifiche o fanno azioni all’interno dell’eCommerce.

 

Voglio essere ancora più concreto. Ha senso inviare un’email con uno sconto per calzature sportive a un utente che ha visionato pagine prodotto inerenti a questo tema, ma che non ha acquistato. Al contrario è controproducente mandare lo stesso messaggio a chi ha appena acquistato scarpe da calcio.

 

Proporre contenuti personalizzati per ogni segmento di pubblico è il modo giusto di utilizzare la Marketing Automation nell’ottica della cura del cliente.

 

Chatbot, landing page, newsletter, form, contenuti testuali e visivi devono essere mostrati solo a coloro che hanno una alta probabilità di eseguire una conversione.

Human Automation per far aumentare le vendite online

 

Bisogna considerare che oggi il confine tra reale e virtuale è molto labile, infatti le persone visitano senza problemi sia negozi materiali sia eCommerce per acquistare il prodotto che desiderano al prezzo migliore e, soprattutto, nel luogo in cui trovano assistenza senza invadenza.

 

Per questo diventa importante mettere al centro delle azioni di marketing la persona e non il desiderio di ottenere una vendita a tutti i costi.

 

Se vuoi vendere non devi pensare solo a vendere.

 

Ad esempio, far apparire banner invadenti appena l’utente atterra sull’eCommerce equivale a un commesso che ti aggredisce già sulla soglia delle bottega per proporti ciò che lui vuole che compri.

 

Proprio per non fare questo errore bisogna utilizzare la Marketing Automation calandola all’interno di una strategia di digital marketing strutturata, con obiettivi chiari e in cui ogni strumento lavora in sinergia con tutti gli altri per accogliere l’utente sconosciuto e guidarlo fino all’acquisto attraverso un percorso fatto di contenuti di qualità proposti nel modo e nel momento più opportuni.

 

Il concetto di Human Automation coniuga proprio la necessità di automatizzare i processi di marketing per renderli più efficienti, ma senza mai dimenticare il valore degli specialisti che utilizzano oculatamente le tecnologie e delle persone che possono diventare clienti.

 

“Vuoi capire come aprire e gestire un eCommerce di successo? Leggi questi contenuti realizzati dai professionisti di Inside Comunicazione.”

 

Lascia un commento